Giornata mondiale della Terra

La domanda è: cosa possiamo fare per la sostenibilità nel nostro campo? In generale il concetto di sostenibilità può essere di 2 tipi: formale o attivo. I marchi di moda, o come nel nostro caso i fornitori di metalli per la moda, possono ottenere la sostenibilità formale attraverso una certificazione da un ente esterno che attesta che si sta prestando attenzione al tema dell'ecologia e della produzione sostenibile attraverso azioni virtuose. E questo è tutto.

La sostenibilità attiva, invece,  è l'azione che tutti noi, compreso il cliente finale di un marchio, possiamo fare e siamo chiamati a mettere in atto. Nel nostro settore i metalli più utilizzati sono l'ottone e l'acciaio inossidabile, tutti e due metalli riciclabili al 100%. Inoltre: l'acciaio inossidabile, oltre ad essere atossico, può offrire un impatto di inquinamento molto basso perché non ha bisogno di trattamenti galvanici.

Tutto ciò che indossiamo ha come indicazione di smaltimento la discarica indifferenziata. Ciò significa inquinare l'ambiente. Ma se scegli il bottone in acciaio inox e spieghi anche al cliente che, una volta che ha gettato la giacca nella spazzatura, lui può separare i bottoni perché può essere riciclato… questo significa dare una nuova opportunità di vita al metallo e fare un vero azione di sostenibilità attiva. Abbiamo recentemente collaborato con brand del nord Europa su questo aspetto e abbiamo redatto un progetto che prevede la separazione del metallo dal denim jeans. In questo modo non si interrompe il ciclo di vita del metallo. Crediamo fermamente che ci sia molto da fare nel campo della sostenibilità in generale e nel campo della moda. La vera svolta attiva della nostra azione ambientale ci impone ora l'ultimo sforzo: separare il metallo dal capo prima dello smaltimento.

Monselice, 22 aprile 2021

flower apparel.jpg

IDENTITY: il bottone per chi ama il proprio brand


Con l’obiettivo di valorizzare il brand ed il suo logo quale elemento distintivo del capo, abbiamo messo a punto un nuovo prodotto esclusivo, ritenuto meritevole di brevetto: IDENTITY - il bottone jeans mobile con sistema di antirotazione


La mobilità del bottone rimane preservata, ma con un plus: il logo resta sempre perfettamente orientato e dunque ben visibile e riconoscibile.


Con le sue diverse forme, misure, finiture e personalizzazioni si possono creare infinite varianti in accordo con la linea stilistica della collezione.

Un accessorio metallico, che sia esso nello specifico placca o bottone, se ben realizzato, posizionato e applicato, contribuisce non solo a dare visibilità al brand, ma concorre a dare valore al capo stesso rafforzandone l’identità.

Monselice, 9 settembre 2020

IMG_0651.jpg

Il metallo che parla di te

 

Stagione dopo stagione lo abbiamo visto esibito a caratteri cubitali, stampato in trame all-over per vestire da capo a piedi chi indossa l’abito, rivisitato in chiave artistica, utilizzato per veicolare messaggi politici e sociali, ridimensionato, poi stilizzato e recentemente di nuovo posto in evidenza.

Parliamo del logo che, nel campo della moda, non ha soltanto il compito di far associare immediatamente un capo ad un brand, ma diventa esso stesso espressione di un mondo fatto di forme, colori, ma soprattutto di uno stile di vita nel suo insieme.  

Che sia esso presente su un capo di abbigliamento, una calzatura o su un accessorio di pelletteria, il logo esibito va a rafforzare la personalità di chi lo indossa, contribuisce a definire l’immagine che vogliamo gli altri abbiano di noi ed arriva persino ad affermare uno status sociale preciso. 

Comprendendone la sua strategica importanza, la nostra costante ricerca è rivolta alla sua valorizzazione: nel corso degli anni ci siamo altamente specializzati nello studio e nella creazione di placche logo e lettering personalizzati, dalle dimensioni anche minime, dai tratti leggeri ma precisi, con dettagli minuziosi e finiture preziose che rendono il metallo parte integrante e fondamentale dell’intero capo.

Monselice, 24 agosto 2020

2.JPG
lettering jeans.JPG
20200820 lettering PUBBLICATA.jpg
20200821 fullstyle logo PUBBLICATA.jpg

L'ecosostenibilità: mai stata così vicina 

Stiamo cambiando, o forse siamo già cambiati. Come persone e di conseguenza come consumatori. Il blocco forzato che il Coronavirus ha imposto alle nostre aziende e, più in generale, alle nostre vite, ha avuto forti impatti, immediatamente tangibili sul piano dell'ecosostenibilità grazie -o nonostante- al fermo delle attività produttive e traffico aereo, marittimo e su gomma. Si è verificato un esperimento ambientale che prima d'ora mai aveva potuto verificarsi. Era presente nelle equazioni degli scienziati, mai tangibile. 

Infatti per questo forti sono le immagini che risaltano ai nostri occhi e che, purtroppo, abbiamo visto solo tramite i servizi al telegiornale. Talmente forti che forse sono riuscite a cambiare la nostra scala di valori. I mari più limpidi, l'aria più pulita, le strade semideserte che hanno permesso alla natura di prendere respiro. Ci siamo ritrovati di colpo avidi di natura e naturalità. Chiedendoci in quale posto vorremmo essere, ora, senza restrizioni di sorta, probabilmente la risposta di ciascuno di noi sarebbe un bel luogo immerso nella natura. 

Se ci pensiamo bene quindi i discorsi che fino a qualche mese fa ci toccavano da lontano, come un eco "già sentito", ora ci fanno riflettere. Le parole degli esperti, gli articoli di giornale che più cerchiamo portano solo a un unico comune denominatore: ecosostenibilità. 

L'ecosostenibilità non è mai stata così vicina. Allora ci chiediamo: perché non provarci? Perché non rendere i nostri prodotti più ecosostenibili possibile? Il nostro attuale trattamento PURE AGING® agisce già in questo senso, utilizzando un sistema naturale brevettato per ottenere un aspetto autentico finale dei prodotti. Sarà un piacere per il consumatore poter indossare un capo quanto più attento al rispetto della natura. Sarà LA scelta che farà in base alla sua scala di valori. ​​

Monselice, 5 giugno 2020